Commenta per primo
Il centrocampista e trequartista dell'Atalanta Ruslan Malinovskyi sta vivendo il suo momento d'oro: dopo una primavera produttiva e un posto ormai da titolare inamovibile nell'11 di Gasperini, l’ucraino sarà tra i perni della formazione di Andrij Shevchenko. Le qualità che ha fatto vedere nell’Atalanta le aveva già fatte intravedere, noi lo conoscevamo ed ero convinto potesse fare tanto bene. Mi aspettavo questa esplosione. Forse in passato gli è mancata quella continuità che ora ha trovato grazie alla fiducia da società e della squadra dopo la partenza di Gomez e nel momento in cui anche Ilicic è rimasto un po’ in ombra lui è stato bravo ad emergere e a ritagliarsi uno spazio da protagonista“, ha svelato a TuttoSport il collaboratore dell’ex attaccante del Milan Andrea Maldera.

“Secondo me ora Ruslan deve capire che giocatore vuole essere. Può diventare un 10 da tutti i punti di vista oppure restare un buon calciatore. Ha i mezzi tecnici e fisici per farcela. È un ragazzo che in campo offre più garanzie rispetto ad un anno fa, senza dubbio. Viene da un grande periodo, in finale di Coppa Italia ha fatto ha fatto una grandissima partita e l’Europeo può essere una bella occasione, una vetrina importante e avrà tante attenzioni addosso perché deve confermarsi. Deve viverlo con grande responsabilità“.