185
Dopo due 5-0 consecutivi, contro Milan e Parma, si ferma la corsa casalinga dell'Atalanta. La banda di Gasperini, infatti, cade contro la Spal degli ex Berisha, Reca e Petagna. Partono forte, però, i bergamaschi, che buttano giù il muro estense con un colpo di tacco di Josip Ilicic, servito alla perfezione da Duvan Zapata. Poi, però, la squadra di Semplici inizia a mettere fuori la testa, con dei contropiedi che non vanno a buon fine (e Dabo sciupa una grandissima occasione). La Dea mette paura sempre col suo centravanti colombiano, che prende l'incrocio dei pali, poi tocca a Petagna colpire il palo con un bellissimo colpo di testa. Gara aperta. 

LA RIMONTA - E infatti, nei secondi 45 minuti, arriva la rimonta. Scende Reca sulla sinistra, palla in mezzo per Petagna che realizza il gol del pareggio e il quinto da ex contro i nerazzurri; poi una magia di Valoti, che con un dolce tocco salta un avversario, salta Palomino e scaraventa la sfera, dal limite dell'area, alle spalle di Sportiello. L'Atalanta le prova tutte, inserendo Muriel con Zapata, Malinovskyi e Ilicic, la Spal regge anche grazie a un reattivo Berisha. Si ferma la corsa Champions dei nerazzurri, riprende quella salvezza dei ragazzi di Semplici. 

A FINE PARTITA RESTA SU CALCIOMERCATO.COM PER LEGGERE L'APPROFONDIMENTO DI MINO FUCCILLO PER 100ESIMO MINUTO