121
Il ritorno dai prestiti è un problema in più da affrontare per tutte le grandi squadre. Specialmente per i giocatori fuori progetto: Carlos Bacca non rientra più nei piani del Milan, la rottura è stata definitiva con il suo passaggio al Villarreal nella scorsa estate. Le stoccate dal colombiano non sono mancate in questi mesi, un motivo in più per considerare impossibile un suo rientro nella rosa rossonera. Il problema? Il suo trasferimento al Villarreal è avvenuto in prestito oneroso da 2 milioni già incassati, ma il riscatto da 18 milioni oggi è in bilico. Un punto interrogativo per le casse del Milan come a livello tecnico.

COSA SUCCEDE - Il Villarreal non è pienamente convinto di investire quella cifra per Bacca, vorrebbe un sostanzioso sconto oppure farà rientrare Carlos in Italia, visto che compirà 32 anni a settembre e il costo è ritenuto eccessivo. Sarà così il Milan a dover studiare una nuova soluzione per liberarsi di Bacca: la speranza di Carlos è trovare un modo per passare comunque al Villarreal, altrimenti si dovrà lavorare ancora su un'altra pista. Pensiero in più per Mirabelli come per il bilancio rossonero, in modo da far quadrare i conti sul valore del colombiano e da liberarsi di un ingaggio da poco meno di 6,5 milioni lordi all'anno per altre due stagioni. Mai come oggi, il futuro di Bacca è in bilico. Con una certezza: il feeling con il Milan non c'è più.