143
A caccia di una nuova sfida. Il contratto di Gareth Bale è in scadenza, dopo il 30 giugno non sarà più un giocatore del Real Madrid e diventerà ufficialmente uno svincolato. Sarà libero di trovarsi una squadra, che non pagherà il cartellino ma dovrà trovare i discorsi economici giusti per convincere lui e il suo agente Jonathan Barnett. Conteranno le sue ambizioni e quelle del nuovo club e soprattutto lo stipendio che sarà in grado di garantirgli, anche se difficilmente arriverà ai 16 milioni di euro netti che i blancos gli pagavano ogni anno.

Bale ha chiuso la stagione con il botto, vincendo Liga e Champions League e portando il Galles al Mondiale dopo 64 anni, ora è in vacanza ma entro un mese vuole decidere il suo prossimo club. Da escludere l'ipotesi Getafe, smentita dal diretto interessato nonostante le parole del presidente Ángel Torres, negli ultimi giorni è stato offerto alla Roma, che però ha altri obiettivi. Stesso discorso per il Tottenham di Conte, dove il 32enne attaccante vorrebbe tornare, al momento resta in piedi l'ipotesi Major League Soccer, ma le priorità sono l'Europa e una squadra che possa lottare per traguardi importanti. Servirà abbassare le richieste o c'è il rischio di rimanere a spasso.