Commenta per primo

Mario Balotelli si racconta a 360°: Moratti, Mourinho, il Manchester City, lo United, la Nazionale.

Sul patron nerazzurro e sull'Inter, SuperMario spiega: "Ringrazio Moratti, lui dice che sono un patrimonio. Per questo motivo cerco un posto in campo. Devo giocare di più, ho bisogno di spazio".

Le offerte dall'Inghilterra: "Se Mancini e Ferguson mi vogliono non sono così scarso. Comunque non avete ancora ammirato il vero Balotelli, di sicuro devo imparare e realizzare più gol. Voglio già nel 2011 il Pallone d'Oro. Il futuro? Ancora non lo conosco, ma la nuova stagione sarà molto importante per me".

Su Mourinho: "Con lui è tutto chiarito, ricordo solo le vittorie".

Sulla Nazionale: "L'esclusione di Lippi dal Mondiale in Sudafrica me la porterò dentro per tutta la vita. E' bello che tanti mi mi vogliano in azzurro, ma se sbaglio una partita non datemi del fallito. Io e Cassano? Che coppia. Prandelli mi piace, è il ct giusto per lanciare i giovani".