Commenta per primo

"Quando si sente in difficoltà, discusso o tradito, Mario reagisce chiudendosi a riccio. Si isola dagli altri". Lo dice alla Gazzetta dello Sport Silvia, la madre di Mario Balotelli, che era a Varsavia nella magica notte di giovedì. L' immagine di lei in lacrime che stringe il viso del figlio sul suo ha commosso tutta l' Italia. "Ho pianto di gioia. Perché quei due gol in una partita così bella e importante, lo hanno liberato, è uscito il talento, il genietto. È riuscito a dimostrare ciò che voleva", dice, e a proposito dell' esultanza dopo il secondo gol aggiunge: "Si è giustificato per la maglia tolta: 'Ero stufo di farmi criticare perché non esulto. Così mi sono inventato qualcosa'".