189
Le lacrime di Lionel Messi l'8 agosto 2021, quando in conferenza stampa salutava ufficialmente il Barcellona per trasferirsi al Psg erano l'ultimo atto di una telenovela che andava avanti da ormai tempo. Il quotidiano El Mundo è tornato sulla vicenda che ha visto l'argentino lasciare i Blaugrana a parametro zero e in particolare rivela le condizioni che il giocatore aveva inserito per prolungare il legame con il club. Tra queste, ce ne sarebbero alcune particolari come quella di avere un palco riservato al Camp Nou per la sua famiglia e quella di Luis Suarez, suo grande amico ma non solo. Messi aveva chiesto anche un volo privato per tornare in Argentina nel periodo natalizio più il rinnovo di contratto per un fedelissimo dello staff. 

QUANTE RICHIESTE - Il quotidiano riporta di aver avuto accesso alle mail tra il padre di Messi (Jorge), gli avvocati di famiglia e il Barcellona. Di seguito, tutte le condizioni che la Pulce aveva imposto per rinnovare il contratto:
  • Contratto con scadenza al 30 giugno 2023 con possibilità di proroga unilaterale da parte del calciatore
  • Riduzione del 20% dell'ingaggio nel 2020/21 recuperandone il 10% nel 2021/22 e un altro 10% nell'anno successivo con interessi annuali del 3%.
  • Pagamento dei premi fedeltà in attesa di riscossione gli interessi.
  • Volo privato per l'Argentina a Natale per tutta la famiglia di Messi.
  • Palco privato per le famiglie Messi e Suarez al Camp Nou.
  • Bonus di 10 milioni di euro alla firma del contratto.
  • Riduzione della clausola rescissoria fino a 10mila euro.
  • Aumento della retribuzione in caso di aumento delle tasse.
  • Rinnovo di contratto di Pepe Costa, un collaboratore del club diventato negli anni quasi un assistente personale di Messi.
  • L'impegno da parte del club di pagare a Rodrigo Messi (il fratello), tutte le commissioni che gli erano dovute.