54
"Fortissimo, mi ci rivedo in tante cose". Radja Nainggolan e un manifesto per Nicolò Barella, un assist a parole come pochi per il centrocampista del Cagliari che ha conquistato tutti in poco più di un anno. Con tanto di debutto sontuoso in Nazionale: "Visto come ha esordito?", Radja rincara la dose e mostra una stima sincera per il gioiellino che l'Inter segue da vicino ormai da tempo. Piero Ausilio lo conosce da una vita, è un estimatore di Barella e già nella scorsa estate ha fatto più di un tentativo per portarlo a Milano; adesso c'è la fila, dal Milan alla Roma passando per il solito Napoli attento a queste occasioni e diversi club stranieri, Liverpool su tutti.

LA REGIA DELL'AGENTE - Nainggolan e Barella si conoscono bene, di mezzo c'è Cagliari in comune ma anche perché i due condividono lo stesso agente, Alessandro Beltrami. Proprio lui in cabina di regia per l'operazione Radja-Inter in estate, grazie agli ottimi rapporti con Ausilio; lo stesso Beltrami che ha preso, coccolato, seguito Barella da vicino e adesso sa quante richieste sono in arrivo. Il presidente Giulini vuole almeno 40 milioni per sedersi a trattare, l'Inter c'è per giugno e Nainggolan spinge per Barella in nerazzurro. Anche in privato, da tempo. Più di un semplice assist, specialmente quando di mezzo c'è lo stesso procuratore e l'idea di poter giocare insieme. Radja il presente, Nicolò il futuro: i nerazzurri lo vedono come scenario perfetto...