Calciomercato.com

Bastoni e Pavard, l'Inter perde mezza difesa: le idee di Inzaghi per Juve e Napoli

Bastoni e Pavard, l'Inter perde mezza difesa: le idee di Inzaghi per Juve e Napoli

  • ADG
  • 135
L'Inter di Simone Inzaghi perde mezza difesa in vista della settimana più complicata dell'anno, fino a questo momento: al rientro dalla sosta per le nazionali infatti i nerazzurri dovranno affrontare, in appena sette giorni, la triplice trasferta di Torino, Lisbona e Napoli, contro Juventus, Benfica e i partenopei di Mazzarri, e dovranno farlo senza Benjamin Pavard e senza Alessandro Bastoni.

TRE IMPEGNI CRUCIALI - Tre impegni fondamentali, in chiave diversa: le sfide dell'Allianz Stadium e del Maradona per blindare il primo posto in campionato, offrire l'ennesima prova di forza e respingere gli assalti di bianconeri e azzurri, distanti al momento rispettivamente 2 e 10 punti, mentre il match del Da Luz servirà principalmente per mantenere il primo posto nel girone di Champions, in attesa della sfida decisiva di San Siro contro la Real Sociedad, prevista per inizio dicembre.

I TEMPI DI RECUPERO - Una data per la quale il tecnico meneghino spera di aver recuperato Alessandro Bastoni, infortunatosi al polpaccio della gamba destra nell'allenamento di ieri con la Nazionale in ritiro a Coverciano: la lesione muscolare lo terrà fuori almeno per le prime tre partite dopo la ripresa. Non ci sarà sicuramente invece Benjamin Pavard, che dopo la lussazione della rotula del ginocchio, patita contro l'Atalanta  dovrà portare un tutore funzionale per 3-4 settimane, prima di cominciare il lavoro rieducativo, e quindi probabilmente rientrerà nel 2024.

LE SOLUZIONI - La domanda che sorge spontanea nella mente dei tifosi nerazzurri è legata alle possibili soluzioni che l'Inter adotterà senza due titolari della difesa: molto probabile l'utilizzo di Matteo Darmian sul centro-destra, con Stefan De Vrij perno al centro del reparto e Francesco Acerbi sul centro sinistra, anche se, soprattutto in ottica Benfica, probabilmente verrà offerta un'altra chance a Yann Bisseck, il quarto centrale disponibile senza dover ricorrere all'eventuale arretramento di Federico Dimarco. Ipotesi concrete, che lasciano però Inzaghi con la coperta corta nel reparto più falcidiato finora.

Altre notizie