Commenta per primo

L'organo di appello Uefa ha respinto il ricorso presentato da Nicklas Bendtner contro la squalifica di un turno con una multa di 100 mila euro per condotta impropria durante la partita col Portogallo agli Europei, quando l'attaccante danese dopo aver segnato un gol ha abbassato i pantaloncini per mostrare uno sponsor sulle mutande.