13
Ancora un gol fantasma, ancora in Serie A. Questa volta al centro del ciclone ci sono Milan e Sassuolo (LEGGI QUI). Al 13' della sfida Berardi tira da fuori, Diego Lopez non trattiene e - secondo l'arbitro Guida  e Damato, l'arbitro di porta  - la palla supera linea di porta. Dai replay, però, la sfera non sembra aver varcato interamente la linea (foto frame immagini mediaset premium, dal sito calcioblog.it).

QUINTO EPISODIO - L'ennesimo caso di questa stagione va aggiunto agli altri precedenti. Si comincia dal 12 aprile con Napoli-Fiorentina, quando l'arbitro di porta di Bello non convalida un gol a Higuain nonostante il pallone avesse superato nettamente la linea di porta. Si va avanti con Genoa-Palermo del 25 gennaio scorso, quando non venne concesso un gol evidente a Morganella in una situazione molto simile a quella di Higuain. Il match del Ferraris si chiuse sull'1-1. Il 6 gennaio la rete di Astori decise la sfida tra Udinese e Roma giocata al Friuli, tra le potreste bianconere. Infine il 30 novembre, un episodio analogo coinvolse Rami. Nell'occasione i rossoneri riuscirono comunque a battere l'Udinese a San Siro, ma al francese non venne assegnata una rete che fece molto arrabbiare Galliani, protagonista anche del math del Mapei Stadium.
OCCHIO DI FALCO PER LA COPPA - La Goal Line Technology - uno strumento che permette di capire se il pallone abbia superato o meno la linea di porta - è pronta a debuttare nel nostro calcio. A partire dalla finale di Coppa Italia (in programma il 20 maggio a Roma) tra Juventus e Lazio, la tecnologia farà finalmente il suo esordio come confermato da Maurizio Beretta, presidente della Lega di Serie A: "Abbiamo deciso di finalizzare l'accordo con la società Hawk Eye, che sarà formalizzato nei prossimi giorni". Oggi più che mail il calcio italiano ha un disperato bisogno dell'occhio di falco.