Commenta per primo
Il nuovo acquisto del Betis Siviglia Cristiano Piccini si confessa al sito Fiorentinanews.com. 'Avevo delle offerte da squadre italiane, poi c'è stata questa opportunità e ho detto subito di sì: mi piace mettermi in gioco e affrontare nuove esperienze - afferma l'esterno -. In Italia purtroppo si punta poco sui giovani, sei giovane fino a 25 anni: in Spagna è diverso, se sei forte e te lo meriti giochi. In più qua mi hanno fatto sentire importante sin da subito, dai tifosi ai dirigenti, fino all'allenatore, è questo è importante per un giocatore. Ho fatto un buon pre-campionato in viola, ero deciso e ce l'ho messa tutta per rimanere alla Fiorentina, ma è stata una decisione di tutti andare in prestito: visti gli obiettivi che vuole raggiungere la Fiorentina, e dato che è arrivato un giocatore come Richards, è stata la scelta giusta. Mister Montella non parlava molto, ma quando parlava era sempre chiaro: mi diceva dove devo migliorare, e infatti mi fermavo spesso con Caccia a fine allenamento per crossare. Questa cosa mi ha fatto molto piacere, perché penso che comunque l'intenzione di farmi migliorare c'era. L'infortunio di Giuseppe Rossi? Gli auguro di tornare in campo il prima possibile e di superare questo brutto periodo, non se lo merita perché oltre ad essere un grandissimo giocatore è anche un bravissimo ragazzo; sono convinto che la vita gli restituirà quello che gli sta togliendo'.