Commenta per primo

È terminata con un rotondo 4-0 a favore del Brasile l'amichevole disputata a Santa Cruz de la Sierra tra la Bolivia padrona di casa e la Seleção. Gara senza storia, decisa quasi interamente nel primo tempo: goal di Leandro Damião e doppietta di Neymar, prima della quaterna siglata nel finale da Leandro.

Per Luiz Felipe Scolari, che ha convocato unicamente giocatori militanti in patria visti i concomitanti impegni dei campionati europei, è la prima vittoria da quando è tornato alla guida della nazionale verdeoro. Ma tutto passa in secondo piano rispetto alla finalità dell'amichevole, organizzata per fini benefici.

Il Brasile ha infatti devoluto la propria quota di incasso alla famiglia di Kevin Espada, il 14enne boliviano, tifoso del San José, ucciso da un razzo partito dal settore dei tifosi delCorinthians durante la partita di Libertadores disputata a Oruro lo scorso 20 febbraio. Una somma sarà ripartita anche tra i giocatori campioni della Copa America '63 con la Bolivia.

La gara è servita ai giocatori brasiliani per mettersi in mostra in vista di future convocazioni. Neymar è un punto fermo, ma con questa rete Leandro Damião, attaccante nel mirino del Napoli, spera di ritagliarsi maggiore considerazione da parte di Felipão, che fin qui non gli aveva concesso opportunità. Così come Pato e Ronaldinho, pure loro scesi in campo.