Commenta per primo

 

Da eroe a tecnico a rischio di esonero. Alberto Malesani si avvicina così al match di domani con il Milan, che per lui potrebbe anche essere l'ultimo sulla panchina del Bologna.
 
Nella conferenza stampa della vigilia, Malesani spiega: "I ragazzi li vedo concentrati: hanno voglia di uscire da questo momento difficile e ritornare a essere quelli di prima. Non bisogna fare drammi: la crisi che stiamo vivendo l'hanno passata squadre come il Palermo e l'Udinese. E' una cosa normale ma fa scalpore perchè è iniziata proprio quando si pensava che stessimo per fare il salto di qualità. Nei momenti in cui va tutto storto bisogna essere umili. Ci vuole un pò di serenità, e spero di essere stato in grado di trasmetterla in questo periodo".
 
"Non è scontato che domani vinca il Milan: sarà una gara difficile ma il Bologna è stato capace di fare risultati su campi critici - aggiunge il tecnico felsineo -. La cosa che mi preoccupa di più del Milan è il suo 'essere squadra' e il merito è di Allegri. E' stato bravo a trasmettere il suo modo di fare calcio e la squadra l'ha seguito". 
 
"Il Bologna è una squadra fantastica, che adoro: si nota l'amicizia che unisce tutti quanti. Domani il Milan potrebbe vincere lo scudetto, ma anche a noi le motivazioni non mancano vogliamo fare risultato per uscire da questo momento difficile. Siamo consapevoli che i nostri avversari siano superiori a noi: l'importante è essere umili e colmare il gap con una grande prestazione", conclude.