Sinisa Mihajlovic, allenatore del Bologna, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro la Roma: "La squadra si è allenata bene, abbiamo preparato bene la partita. La Roma è forte, ma non andiamo là a visitare il Colosseo o a vedere il Papa. Non dobbiamo guardare la classifica, solo cercare di fare più punti possibile. Zaniolo? È un giovane di grande prospettiva e che si sta confermando, decisivo in ogni ruolo in cui gioca e forte sia fisicamente che tecnicamente. Non so a chi somigli, avrà qualche idolo ma non mi piace paragonarlo a qualcun altro. Deve pensare solo a sé stesso, non montarsi la testa e migliorare. Santander o Destro? Stanno bene entrambi e possono giocare tutti e due, sia insieme che uno dopo l'altro, non escludo la possibilità di farli giocare insieme. Prima Santander era il titolare e Destro era molto indietro, ora si è azzerato tutto e chi lavora meglio in settimana giocherà. Calabresi l'ho sempre provato come terzino, Gonzalez e Palacio sono giocatori importanti per noi, ma chi giocherà al loro posto non li farà rimpiangere. Svanberg e Donsah? Svanberg ha qualità e può giocare sia da interno che da esterno. Donsah mi piace, è forte fisicamente ma deve migliorare nella gestione della palla. Sono due giocatori in cui credo, arriverà il loro momento".