Commenta per primo
Finisce in parità il derby emiliano tra Sassuolo e Bologna ma nella giornata post partita non si placano le polemiche sull’espulsione nel primo tempo del rossoblù Hickey, autore per il VAR di un fallo da cartellino rosso dopo la decisione dell’arbitro di proseguire.

Un episodio che ha di fatto cambiato le sorti del match con un Bologna costretto in dieci dopo il gol di Roberto Soriano e su cui i protagonisti hanno avuto parecchio da sottolineare: “Non si può distruggere una partita così, il VAR non doveva intervenire. E’ la terza volta che veniamo penalizzati su episodi del genere e non determinanti” sono state le parole del DS Riccardo Bigon, a cui sono seguite quelle dell’allenatore Sinisa Mihajlovic: “Espulsione inconcepibile, 11 vs 11 non c’è stata partita”.
Ma c’è di più: a commentare in maniera onesta la decisione del VAR è stato anche l’allenatore del Sassuolo, Roberto De Zerbi, che con sincerità ha ammesso che il fallo non era da espulsione. Può dunque un errore arbitrale cambiare le sorti del match? Il Bologna ha poco da recriminare a se stesso, l’1-1 finale non rispecchia totalmente l’andamento della gara giocata tra l’altro in maniera esemplare dall’autore del gol rossoblù, Roberto Soriano.

E mentre si continua a parlare del VAR e del suo utilizzo, il Bologna deve già concentrarsi sulla prossima sfida contro la Lazio di sabato prossimo. Non sarà facile ma i rossoblù sembrano aver ritrovato quella tenacia e quella determinazione capaci di far la differenza, anche quando il resto si mette contro.