1
Nelle difficoltà di questa stagione il Milan ha trovato un giocatore da cui ripartire: Giacomo Bonaventura, risultato uno dei migliori tra i rossoneri per tutto il campionato. Ma cosa rappresenta il Milan per Bonaventura? Lo spiega Jack al quotidiano turco Hürriyet: "E' un sogno diventato realtà. Da bambino guardavo l'Olanda di van Basten, Gullit, Rijkaard, erano incredibili. Poi ho seguito l’era di Ancelotti, una grande squadra con uno spirito vincente: ora ho l’opportunità di vestire questi colori. Il vero habitat del Milan è la Champions League, la finale si giocherà qui e per noi è un dispiacere non avere la possibilità di esserci. Ora sogno di restare al Milan per molti anni ed arrivare ad alti livelli in Europa".

IDOLI DOC - Sempre nel corso dell'intervista Bonaventura parla dei propri idoli di infanzia e di cosa ha imparato da loro: "Il calcio è lavoro, sacrificio e lealtà, da piccolo mi ispiravo ai numeri 10, ho guardato tanto Del Piero e Rui Costa. Ho imparato a gestire lo stress da giovane e in una squadra come il Milan sto meglio, perchè tutti hanno in mente solo di vincere. Il Milan è un grande club, con un grande presidente e una grande dirigenza: hanno vinto tutto quello che si poteva vincere".

FA