Calciomercato.com

Braga, Artur Jorge: 'Con il Napoli una finale! Sul precedente con la Fiorentina...'

Braga, Artur Jorge: 'Con il Napoli una finale! Sul precedente con la Fiorentina...'

  • Giovanni Annunziata, inviato
Conferenza stampa in vista di Napoli-Braga allo Stadio Maradona di Fuorigrotta. Prende parola il tecnico dei portoghesi, Artur Jorge:

UNA FINALE - "Vogliamo giocare un buon calcio domani. Stiamo affrontando tre squadre molto forti e ho già detto che avremmo fatto di tutto per giocarcela. Domani sarà una finale per noi, deciderà se passeremo o meno il turno. Il Napoli è forte con ottimi giocatori e un ottimo allenatore. Dobbiamo lottare per andare avanti".

ATTEGGIAMENTO - "Ai calciatori dirò che dovremo essere ambiziosi e giocarcela tutta. Allenatori, giocatori, tutta la struttura del club: elementi che messi insieme possono portarci alla vittoria. Siamo concentratissimi e nonostante sappiamo che inizieremo in una situazione di svantaggio, dovremo colmare il divario di 2 gol. Vedremo se il risultato che otterremo ci soddisferà. Il punto di partenza è portare a casa un risultato positivo, cercando di vincere".

IL MOMENTO DI ENTRAMBE - "Abbiamo vinto le ultime 5 e il Napoli perso le ultime 3, ma il Napoli resta una squadra molto forte. Ne siamo consapevoli, così come conosciamo il valore dei singoli avversari. Questo non toglie il fatto che proveremo a sfruttare tutte le nostre abilità. Sarà una partita entusiasmante in cui si affronteranno due ottime squadre".

FIORENTINA-BRAGA - "Replicare la gara di Firenze dell'anno scorso? Sono contesti diversi. Siamo consapevoli delle nostre qualità, dobbiamo controllare ogni momento della partita. Abbiamo fatto delle analisi, l'avversario domina le partite e dovremo prepararci a soffrire un po'. Faremo del meglio nonostante la difficoltà della partita".

DJALÓ - "Assenza importante di Djaló? È un solo tassello, non cambia il grande schema e abbiamo ottimi sostituti. Domani sarà l'opportunità per chi non ha giocato tanti minuti di mostrare le proprie qualità. L'Union Berlino, il Napoli, il Real Madrid, tutte squadre eccezionali. Dovremo dimostrare di essere competitivi e i giocatori dovranno essere coesi".

Altre notizie