57

Brasile-Cile finisce 4-3: i padroni di casa superano gli ospiti solo dopo i calci di rigore. Nel corso dei 90' regolamentari è il Brasile a fare la gara: Neymar e compagni cercano il gol sin dall'inizio ma di fronte c'è un Cile determinato a fare risultato che non regala nulla agli avversari. La partita è sbloccata da un gol fortuito di David Luiz che, sugli sviluppi di un calcio d'angolo, sfiora di coscia il pallone che gli rocambola addosso dopo un intervento scomposto di Jara per l'1-0 brasiliano. Gli uomini di Sampaoli non ci stanno e trovano poco dopo il pari grazie al solito Sanchez, bravo a battere Julio Cesar con un tiro nell'angolino basso alla sinistra del portiere verdeoro. Nella ripresa il Brasile tenta in tutti i modi di tornare avanti ma senza successo: un gol lo trova con Hulk che, prima di battere invano Bravo, si aiuta con il braccio facendosi annullare il 2-1.
Ai supplementari la partita è contratta e il Cile concede poco ai padroni di casa: poche le occasioni per il Brasile, quella più clamorosa capita agli avversari con Pinilla che centra la traversa a 2' dalla fine del secondo tempo supplementare. Finisce 1-1: si va ai rigori.
Sbaglia subito Pinilla dopo il gol di David Luiz; Willian calcia a lato ma Sanchez emula il suo compagno di squadra. Aranguiz e Diaz ristabiliscono la parità dopo il gol di Marcelo e l'errore di Hulk che calcia centrale. L'ultimo rigore per il Brasile, quello decisivo, è firmato da Neymar: il Cile saluta il Mondiale per il terzo errore dagli undici metri, stavolta di Jara (palo). 

 
Get Adobe Flash player

 

CLICCA QUI PER IL CALENDARIO COMPLETO DI BRASILE 2014