Commenta per primo

Il Brescia calcio strizza l'occhio a Sebastian Giovinco, talento classe 1987 della Juventus e reduce da due stagioni non certo esaltanti in maglia bianconera, nelle quali ha collezionato solamente 37 presenze segnando 3 reti. Il giocatore è da sempre un pallino del presidente Corioni, che rivede in lui e nelle sue giocate quei lampi di classe pura che ricordano molto da vicino quelli di Roberto Baggio.

Giovinco è stato inserito nella lista dei possibili giocatori che farebbero al caso della causa bresciana per infoltire il reparto avanzato insieme a Caracciolo e Possanzini, garantendo quel tasso di fantasia e tecnica in più. Per le sue caratteristiche inoltre, il giocatore sarebbe di facile collocazione nel 3-5-2 e per questo motivo sembra ci sia già stato il benestare al possibile affare da parte di Beppe Iachini, tecinco delle rondinelle.

L'ostacolo della possibile trattativa tra il Brescia e la Juventus è legato tuttavia all'ingaggio del calciatore, troppo alto per le casse dei lombardi. Maifredi e Corioni punterebbero ad avere il giocatore in prestito pagando i 2-3 milioni di euro richiesti dalla Juventus, ma cercando di ottenere l'accollamento della sola metà dell'ingaggio lasciando alla Juventus l'altra metà dei 900mila euro percepiti da Giovinco in un anno.