1
Dovrà trascorrere 22 anni in prigione Bruno Fernandes das Dores de Souza. L'ex portiere del Flamengo è stato condannato per la morte dell'ex amante, Eliza Samudio, sequestrata e fatta a pezzi da un amico nel giugno 2010. La sentenza è stata emessa dal tribunale brasiliano di Contagem, nella regione di Belo Horizonte. Bruno, che in base alle accuse rischiava fino a 41 anni di reclusione, ha ottenuto uno sconto per aver confessato il crimine.
 
Nell'ultima udienza davanti ai giudici, l'ex calciatore, che fino a quel momento aveva sempre negato, ha infatti ammesso di sapere dall'inizio della morte della ragazza, con la quale ha avuto un figlio, Bruninho. La giudice Marixa Fabiane Lopes, che ha emesso la sentenza di condanna, ha definito l'ex portiere una persona ''fredda e violenta''.