Commenta per primo

Buffon, dribblando ogni domanda su un possibile passaggio alla Roma, ha ribadito la sua soddisfazione per la vittoria e per la prestazione personale. "La prima parata, ma anche la seconda: vi siete accorti che sulla traversa l'ho deviata io?...", ha scherzato il portiere, che al suo ritorno in nazionale dopo la lunga assenza per infortunio, lo scorso febbraio, disse: per capire di essere tornato veramente me stesso, ho bisogno di una parata delle mie.

E ora si è aggiunto il momento no alla Juve. "Le difficoltà ci sono, ma non dobbiamo nasconderci - ha aggiunto il n.1 al ritorno dalla Slovenia - I giocatori ci sono, dobbiamo chiudere con onore. Se la prestazione di Lubiana è diversa, per qualche juventino, da quelle in campionato, va fatta anche la tara della situazione psicologica". Per poi aggiungere sottovoce: "Mi criticano per le incertezze col Brescia, mi elogiano per le parate in azzurro: forse bisognerebbe chiedersi il perchè...".