96
Una prodezza del debuttante Eder, l'uomo della diatriba Mancini-Conte sul tema degli oriundi evita la prima sconfitta della gestione Conte ma non cancella del tutto la figuraccia della nostra Nazionale. Il 2-2 a cui ci ha costretto la Bulgaria sul campo stregato di Sofia (nessun successo azzurro qui) non cambia i nostri piani di qualificazione al prossimo Europeo, visto che la formazione allenata da Petev resta a -6 in classifica e la Norvegia, battuta pesantemente nel pomeriggio dalla Croazia leader del girone (e nostro prossimo avversario a giugno), è solo a due punti. 

Nella settimana delle polemiche anche per l'infortunio di Marchisio, gli Azzurri danno vita alla peggiore prestazione sotto la guida del nuovo ct e, nonostante il prematuro vantaggio su autorete di Minev (nato da un cross di Bertolacci per Zaza), i padroni di casa ribaltano il risultato tra l'11° e il 17° con lo scatenato Popov e Micanski. Nell'Italia non funziona nulla: gioco troppo compassato, prevedibile, con pochi sbocchi sulle corsie esterne e con Zaza e Immobile poco serviti ma anche incapaci di farsi trovare liberi. La difesa poi, col rientrante Barzagli (non giocava dalla sconfitta con l'Uruguay dell'ultimo Mondiale) al fianco di Bonucci e Chiellini, è insolitamente imprecisa e viene costantemente tenuta sotto scacco.

Anche Verratti, l'uomo più atteso viste le assenze di Pirlo e De Rossi, fallisce l'occasione di prendersi il centrocampo e convincere Conte a puntare su di lui. Candreva non è quello della Lazio e fatica da interno di centrocampo, mentre da Darmian e Antonelli non arrivano i cross necessari per sorprendere i chiusissimi bulgari. Sconfortante il fatto che nella ripresa l'Italia calci una sola volta nello specchio della porta, ma l'ingresso di Eder e Gabbiadini per Zaza e Antonelli rianima nel finale l'Italia, che perviene al pari all'84' col capolavoro dell'attaccante della Sampdoria. E 2' dopo Gabbiadini ha sul sinistro l'occasione del 3-2, ma la palla termina a lato di un soffio. Sarebbe stato troppo per la pessima esibizione dei nostri in una serata in cui c'è poco da ricordare.

 

Qualificazioni Europei, girone H

Ore 20.45

Bulgaria-Italia 2-2
4' aut. Minev (I), 12' Popov (B), 17' Micanski (B), 84' Eder (I)