Commenta per primo

La Roma ha bagnato il suo esordio in campionato con il pareggio contro il neopromosso Cesena. La compagine romagnola nella sua trionfale cavalcata verso il ritorno in A è stata guidata dalla sapiente mano di Pierpaolo Bisoli, ora sulla panchina del prossimo avversario della Roma: il Cagliari. Il neo allenatore rossoblù è stato intervistato in esclusiva da forzaroma.info.

Dopo l’ottimo esordio in campionato contro il Palermo, come sta la squadra in vista del match con la Roma?
Ci siamo preparati bene. Sappiamo di incontrare una squadra forte, ma nonostante ciò andremo in campo per fare risultato.

Nella partita contro i rosanero il suo Cagliari ha concesso poco o nulla agli avversari, mettendoli spesso in difficoltà con veloci ripartenze. La sua ex squadra (Cesena, ndr) ha bloccato i giallorossi con un mix di attendismo e rapidi rovesciamenti di fronte, grazie a un veloce gioco sulle fasce. Potrebbe adottare una tattica simile anche lei?

No, non adotteremo una tattica attendista, ma cercheremo di imporre il nostro gioco. La Roma ha infatti qualità importanti e non dobbiamo concederle spazi.

La Roma, rispetto alla partita con il Cesena, avrà anche Burdisso e Borriello. Vede una Roma più forte rispetto alla scorso campionato?
Si, si è rafforzata e ha colmato quasi del tutto il gap con l’Inter.

Quali sono le squadre favorite per lo scudetto e pensa che il suo Cagliari possa ambire a qualcosa di più oltre che alla Salvezza?
Le favorite sono le solite quattro: Inter, Roma, Milan e Juventus. Il Cagliari deve pensare a raggiungere la salvezza il più presto possibile