163

Dopo lo scivolone interno contro l'Atalanta, l'Inter è chiamata al successo contro il Cagliari; una sfida tranquilla per la formazione sarda, che viaggia in una posizione di classifica che dovrebbe metterla al sicuro da ogni eventuale pericolo retrocessione. Per i nerazzurri, invece, tre punti da conquistare assolutamente, per poter continuare a sognare in un posto in Europa nella prossima stagione. Stramaccioni ha gli uomini contati soprattutto nel reparto offensivo, dove il solo Tommaso Rocchi sarà chiamato a reggere tutto il peso dell'attacco.

Pronti via e dopo 7' Pulga perde Cossu per infortunio. In campo Cabrera. Nell'Inter bene Alvarez, anche se la sua prestazione, come sempre, è positiva ma solo a sprazzi. L'atteggiamento dei nerazzurri è positivo, ma le occasioni si contano sulle dita di una mano (palo di Cambiasso). E il primo tempo va in archivio sullo 0-0. 

Nella ripresa nerazzurri vicini al gol con Rocchi, prima che Stramaccioni sia costretto a richiamare in panchina, per infortunio muscolare, Gargano. Dentro Kuzmanovic. Alvarez va vicino al gol, poi un intervento dubbio in area di Juan Jesus su Ibarbo non viene sanzionato. Due minuti dopo, invece, l'arbitro concede un rigore per un fallo del tutto inesistente di Silvestre su Pinilla: lo stesso cileno trasforma: 1-0, è il 62'. Dieci minuti dopo arriva anche il raddoppio del cileno: 2-0. La gara finisce qui, ora inizieranno sicuramente le polemiche.

Dopo il match, a Sky, Pinilla spiega: " Rigore? Ho sterzato e ho sentito il contatto, poi deve essere bravo l'attaccante a procurarselo". 

Sul rigore: sei stato bravo tu a cercarlo, o Silvestre ti ha effettivamente toccato?

"Stavo controllando la palla, stavo andando verso la porta, poi, ho sterzato sulla sinistra, appena ho sentito il tocco mi sono buttato, perché il rigore è rigore. Quando ti toccano in area, l’attaccante deve essere anche bravo a capire la giocata".

A buttarsi?
"A buttarsi no, quando ti toccano è rigore".

Ti ha toccato?
"Si, certo, mi ha toccato, controllerete dalle immagini".

 

Queste le formazioni di Cagliari e Inter tra poco in campo al "Rocco" di Trieste.

CAGLIARI: Agazzi, Perico, Rossettini, Astori, Murru, Dessena, Conti, Ekdal, Cossu, Thiago Ribeiro, Ibarbo. In panchina: Anedda, Ariaudo, Casarini, Cabrera, Nenè, Pinilla, Sau.

INTER: Handanovic, Zanetti, Silvestre, Juan Jesus, Cambiasso, Gargano, Kovacic, Pereira, Guarin, Rocchi, Alvarez. In panchina Belec, Carrizo, Kuzmanovic, Forte, Benassi, Samuel, Ranocchia, Jonathan,  Belloni, Forte, Nagatomo.

ARBITRO: Celi di Bari.

Cagliari-Inter 2-0
62' rig. e 76' Pinilla (C)

CLASSIFICA: Juventus 71; Napoli 63; Milan 59; Fiorentina 55; Roma 51; Lazio 51, Inter 50;  Udinese 48; Catania 47; Cagliari 42, Parma 39; Bologna 38; Atalanta 37; Sampdoria 37, Torino 36; Chievo 36; Siena 30, Palermo 28, Genoa 28; Pescara 21. (Atalanta -2, Sampdoria -1, Siena -6, Torino -1)