Calciomercato.com

  • Cagliari-Juventus: le pagelle di CM: Weah e Alcaraz inoffensivi. Vlahovic reagisce. Mina da urlo

    Cagliari-Juventus: le pagelle di CM: Weah e Alcaraz inoffensivi. Vlahovic reagisce. Mina da urlo

    • Antonio Cinus e Cristiano Corbo
    Cagliari-Juventus 2-2

    Cagliari

    Scuffet 6:
    incolpevole sui gol. Per il resto sempre attento.

    Mina 7,5: leader indiscusso. Da lui non si passa mai. Decide di battere il secondo rigore spiazzando Szcsezny.

    Dossena 4,5: macchia una partita più che sufficiente perdendo una palla sanguinosa e causando l'autorete decisivo nella stessa azione di gioco.

    Hatzidiakos 6: soffre inizialmente ma poi argina con successo le discese di Chiesa.

    (dal 42' s.t Wieteska s.v)

    Augello 6,5: partita difensiva di assoluto spessore.

    Sulemana 6: in marcatura su Rabiot è impeccabile anche se qualche volta si perde nella mischia di centrocampo.

    (1' s.t Prati 5,5: una conclusione insidiosa appena entrato e poi il nulla).

    Makoumbou 5: manca sempre il tempo di gioco. Favorisce il gol di Vlahovic abbassandosi in barriera al momento del tiro.

    Nandez 6,5: ancora una volta mette tutto se stesso ma ha sulla coscienza la puniziona da dove nasce la rimonta juventina.

    (dal 33' s.t Zappa s.v)

    Gaetano 6,5: si prende la responsabilità del primo rigore che trasforma con freddezza.

    (dal 23' s.t Deiola 5,5: impalpabile, impreciso, non da lui).

    Luvumbo 7: imprendibile. Le sue accellerate mettono in difficoltà tutta la retroguardia bianconera.

    Shomurodov 7: completamente rinato. Semina il panico tra i difensori ospiti.

    (dal 33' s.t Viola s.v)

    All. Ranieri 7: chi l'avrebbe mai detto che sarebbe uscito dal campo con il rammarico di non aver portato a casa addirittura tre punti contro la Juventus. Un punto che comunque vale oro.


    Juventus

    SZCZESNY 5.5 -
    Il cerotto è speciale, la sua difesa non tanto. Esce male su Luvumbo, ma era praticamente disperato. 

    GATTI 5 - In ritardo. Impacciato. E la colpevolezza sul doppio svantaggio: serata no.

    BREMER 5 - Aprite le porte alle discussioni sul primo rigore, ma perché affronta così Dossena? E comunque, in difficoltà palese per tutta la partita.

    DANILO 5.5 - Bel corridoio per Chiesa, e poi? Fatica a tenere un reparto che torna a fare acqua, un po' dappertutto.

    WEAH 5 - La mossa offensiva, che offensiva non è mai stata. Un paio di impulsi, un bel po' di rimpianti (Dal 23' st MCKENNIE 5.5: terzino di spinta, destra e sinistra. Le fa tutte: concedetegli un po' di confusione).

    ALCARAZ 5 - Che dire? Seconda da titolare, 5 minuti e difficoltà sparse: nella costruzione, nella garra, nelle intenzioni. Fuori al primo tempo: Max si sconfessa subito (Dal 1' st YILDIZ 6: dietro Vlahovic, però troppo. Finisce quasi per nascondersi, senza mai dare una traccia di passaggio. La prima? Vale il pari, con aiuto di Dossena)

    LOCATELLI 5 - Lento, prevedibile, mediocre. In una squadra senza ritmo, è questa roba qui. Non è che non abbia qualità, è che non ha modo per esprimerle (dal 29' st MILIK 5.5: poco supporto. Non ne riceve, non ne dà).

    RABIOT 5.5 - Un calciatore in rallenty. Che non vince più mezzo contrasto. Che non fa più la differenza con costanza.

    CAMBIASO 6 - Inizia in maniera tremenda, prosegue con corsa, sprazzi di qualità. Ma qualcosa si è spento (Dal 41' st ILING s.v.: prova a sgasare).

    VLAHOVIC 6.5 - Due robe importanti. La prima: il suo mancino stracciato poteva cambiare la partita, e invece lo sbaglia. La seconda: la reazione parte tutta da lui. Dalla punizione. Dall'atteggiamento. 

    CHIESA 5 - Il piglio sembrava quello giusto, poi però desaparecido. Anche nei minuti in cui la Juve covava il gusto di riprenderla. 

    All. ALLEGRI 6 - Ripresa con l'insistenza, con i cambi offensivi. Stavolta non c'era nulla da perdere, ma almeno ha avuto la reazione che voleva. 


     

    Altre Notizie