Commenta per primo
Rolando Maran, allenatore del Cagliari, parla in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro il Parma: "Abbiamo tanti giocatori indisponibili, è un momento difficile ma dobbiamo affrontarlo di petto, tutti insieme e da veri uomini. Faragò sarà assente, Cerri si è fermato anche oggi mentre Romagna verrà convocato ma difficilmente potrà scendere in campo. Bradaric si è allenato e sarà a disposizione".

SULLE ULTIME PARTITE - "Dobbiamo osare di più, essere più coraggiosi e scrollarci di dosso tutte le preoccupazioni. Bisogna dare tutto sul terreno di gioco per cercare di ripetere le nostre migliori prestazioni. Domani troveremo un Parma che, finora, ha vinto più partite in trasferta che in casa. Ha un baricentro molto basso ed è una squadra che ci può mettere in difficoltà. Noi dobbiamo provare ad attaccare tutti insieme: bisognerà lottare su ogni pallone. Non dovremo assolutamente scioglierci davanti al primo ostacolo che ci troveremo di fronte. Abbiamo tutte le qualità, anche mentali, per superare questo momento. Noi abbiamo il dovere di dare delle soddisfazioni ai nostri tifosi: se dovessimo riuscire a dare i giusti segnali sono sicuro che lo stadio ci verrà dietro e che i nostri sostenitori ci aiuteranno, difendendo e attaccando con noi".
I NUOVI INNESTI - "Despodov e Oliva stanno cercando di inserirsi al meglio, stanno lavorando molto e confido di trovarli sempre più pronti settimana dopo settimana. Per quanto riguarda Deiola, ha buone possibilità di partire titolare domani. I giocatori più esperti dovranno sicuramente essere bravi nell'indicare la giusta via ma tutti sono importanti in questo momento. C'è una grande voglia di far bene".