Commenta per primo

Abituato a saltare da un palo all’altro della porta rossoblù, Michael Agazzi è pronto per il grande salto verso una big. La sua quarta stagione al Cagliari è stata quella della consacrazione; le ottime prestazioni di cui è stato protagonista hanno fatto schizzare verso l’alto le quotazioni del numero uno rossoblù nel borsino del mercato. Lasciate ormai alle spalle alcune incertezze che hanno caratterizzato le passate stagioni, Agazzi si trova attualmente (e meritatamente) tra i quattro migliori portieri italiani nelle classifiche di rendimento, alle spalle di Marchetti, Handanovic e Buffon.

La sua media voti è eccelsa; quest’anno raramente è andato al di sotto della sufficienza. Nelle ultime dieci partite, solo contro il Bologna e mercoledì scorso contro il Parma non è riuscito ad ottenere una media voti sufficiente dai tre maggiori quotidiani sportivi. Per il resto tanti complimenti e numerose richieste alla società rossoblù per conoscere la valutazione dell’estremo difensore. Con Astori e Nainggolan, Michael Agazzi è quindi diventato uno degli uomini mercato del Cagliari; il suo contratto scade il 30 giugno 2014 e non è pertanto escluso che Cellino possa privarsene riuscendo ad ottenere dalla sua cessione degli ottimi guadagni. Agazzi è ormai un portiere maturo (compirà ventinove anni il prossimo 3 luglio) e affidabile; è giusto che provi un’esperienza in una squadra d’alta classifica. Sembra destinato a ripercorrere le orme del suo predecessore Federico Marchetti, che, dopo l’esperienza in rossoblù (grazie alla quale ha conquistato anche la maglia azzurra), è oggi considerato il secondo miglior portiere italiano, alle spalle del mostro sacro Buffon.

L’eventuale cessione di Agazzi aprirebbe la corsa alla sua sostituzione. Gli osservatori rossoblù sono da sempre attenti a quello che accade nelle serie minori, pertanto crediamo che non avranno difficoltà a ‘scovare’ un nuovo talento da valorizzare. In alternativa si potrebbe promuovere titolare Avramov, che ha dimostrato di essere qualcosa di più di un’ottima riserva, con il giovane Anedda come dodicesimo o magari acquistare un portiere di esperienza, come ad esempio Roberto Colombo (attuale terzo del Napoli), che qui a Cagliari ha numerosi estimatori.