1
Un finale di stagione in crescendo, senza dubbio tra i protagonisti in positivo della sofferta salvezza conquistata dal Cagliari nella scorsa Serie A. E ora Alessandro Deiola è pronto a confermarsi sui livelli espressi pochi mesi fa anche nel nuovo campionato ormai alle porte. Il centrocampista classe 1995 sta svolgendo un ottimo ritiro a Pejo, nell’amichevole disputata martedì scorso contro la Rotaliana ha trovato anche il primo gol, poi ha replicato anche nel match con il Real Vicenza, ennesima iniezione di fiducia per lo specialista sardo. Nella passata edizione del massimo campionato italiano, Deiola ha collezionato tredici presenze ritagliandosi soprattutto un ruolo chiave nel finale di stagione, coinciso con la tanto attesa salvezza. Nonostante il rinnovo fino al 2022 firmato a marzo, il 23enne è stato al centro di diversi rumors di mercato fin dall’inizio della sessione estiva, ma il suo futuro - salvo clamorose sorprese - sarà ancora in maglia rossoblù, a maggior ragione considerato il senso di appartenenza e il forte legame che c'è con il Cagliari.
La fiducia della società non manca di certo, come testimonia - appunto - il recente prolungamento. E adesso Deiola vuole ricambiare questa attestato di stima, vuole consacrarsi e fare il definitivo salto di qualità, con l'obiettivo di ritagliarsi un ruolo importante nello scacchiere di Rolando Maran, nonostante la folta concorrenza nel reparto di centrocampo. Deiola proverà ad imporsi attraverso il lavoro quotidiano, il sacrificio e la grande determinazione, caratteristiche che sono sempre state alla base della sua carriera. "Le sensazioni sono positive - ha dichiarato il classe '95 ai canali ufficiali del club sardo - sto lavorando bene quindi mi aspetto il meglio. Ripartiamo dal finale di stagione, con la speranza di migliorarci e lavorare ogni giorno per ottenere prima i nostri obiettivi e andare avanti. Le presenze che ho accumulato in rossoblù mi danno un senso di responsabilità e fanno crescere molto sotto ogni punto di vista, per me è un onore". Parole che certificano la crescita, anche fuori dal campo, di Deiola, atteso da una stagione importante. La speranza del Cagliari e del popolo rossoblù è che sia quella della svolta.