122
A tre giorni dalla sfida che apre il campionato delle sue storiche ex squadre, se n'è andato a 67 anni Claudio Garella, storico portiere famoso per le sue respinte con i piedi e sul tetto d'Italia con Verona (la leggendaria annata '84-85) e Napoli (due anni dopo, con Maradona-Careca-Giordano). 
Originario di Torino, dove era nato il 16 maggio 1955, l'avvocato Gianni Agnelli lo definì "l'unico portiere che parava senza mani". Al Napoli ha vinto anche la Coppa Italia, nello stesso anno, ed è con Eraldo Mancin l'unico giocatore nella storia del calcio italiano ad aver vinto due scudetti in due piazze diverse fuori dal triangolo Torino-Milano-Roma. Le cause del decesso sono da attribuire probabilmente a problemi cardiaci.