56

Le parole pronunciate ieri sera dal presidente della Fiorentina Andrea Della Valle sul futuro di Adem Ljajic (21) suonano come qualcosa di più di un'apertura nei confronti del Milan per il talento serbo in scadenza di contratto nel 2014. L'impossibilità di raggiungere un accordo per il prolungamento con l'entourage del calciatore e il rischio sempre più concreta di subire un'altra beffa stile Montolivo (con l'ex capitano che si trasferì in rossonero a costo zero) hanno segnato il passo.

Della Valle si è preso 3-4 giorni di tempo al massimo, poi formalizzerà la decisione di mettere sul mercato Ljajic per non disperdere del tutto un patrimonio della società. La valutazione di 10 milioni di euro rischia ovviamente di subire un forte ribasso, soprattutto se l'esterno confermerà la forte volontà di approdare solo al Milan, nonostante il corteggiamento dell'Atletico Madrid e quello molto più recente della Roma. A questo punto, tocca a Galliani fare il passo decisivo, in attesa del superamento del playoff di Champions League per mettere a segno un paio di colpi per rafforzare il gruppo di Allegri. Uno di questi sarà proprio Ljajic?