Commenta per primo

Il Gip di Cremona Guido Salvini ha concesso gli arresti domiciliari a Luigi Sartor, ex giocatore di Parma, Inter e Roma, finito in carcere lunedì 19 dicembre nell'inchiesta sul calcio scommesse. Giovedì scorso Sartor era stato interrogato per circa sei ore dal procuratore Roberto di Martino che aveva dato parere favorevole alla remissione in libertà. Gli inquirenti accusano il calciatore di essere 'il contabile' del gruppo dei bolognesi capeggiato da Beppe Signori e l'anello di congiunzione con il gruppo di Singapore che avrebbe gestito tutte le scommesse in Italia e anche all'estero.