Commenta per primo

Per chi è abituato a vivere e respirare il rossonero di casa Milan, ci sono sicuramente pochi dubbi: quello visto ieri sera a Torino contro la Juventus è sicuramente il peggior Milan visto da diverso tempo a questa parte. 

La Juventus ha vinto su tutta la linea, dal punto di vista fisico e atletico non c'è stato scampo. Come da quello tattico: i rossoneri sono apparsi senza idee e il rientro (non buono) di Boateng non è servito. Note liete: nessuna, visto che anche Ibrahimovic, chiamato alla prova d'appello dopo la grande performance in Champions, non ha offerto granchè. Sperando che, ora, non venga fuori anche il problema Abbiati, resosi colpevole del gol del 2-0 della Juventus. Allegri, urgono rimedi. E anche velocemente.
 
E queste sono solo alcune cose che non vanno. Poi c'è Allegri, incapace di motivare il gruppo (impari da Antonio Conte), un mercato inutile (Aquilani è in panchina, Nocerino caracolla, Taiwo, Mexes ed El Shaarawy non pervenuti), difesa confusionaria e molto altro. Spiace dirlo, ma siamo già a -6 dalla vetta, un distacco accumulato dopo sole cinque giornate: e questa è crisi.