Commenta per primo
Dopo l'accusa, la replica. Franco Carraro non ci sta e risponde per le rime a Guido Rossi, che ieri aveva indicato proprio l'ex presidente della Figc e Luciano Moggi come responsabili dell'assegnazione dello scudetto 2006 all'Inter: "Il GUP di Napoli, la Corte di Cassazione, il Tar del Lazio, la Procura della Corte dei Conti, la Camera di Conciliazione e Arbitrato per lo Sport presso il Coni, hanno riconosciuto la correttezza del mio comportamento sul piano penale, amministrativo, contabile e sportivo". L'ex presidente della Figc ha poi aggiunto: "L'8 maggio 2006 senza che nessuno me lo chiedesse, ho dato le mie dimissioni per la responsabilità oggettiva che compete al Presidente della Federazione Italiana Giuoco Calcio. Ritengo che Giacinto Facchetti sia stata una splendida persona nella vita e nello sport e che Moratti sia un uomo perbene". Carraro ha chiuso la nota aprendo ad un confronto con Guido Rossi: "Penso che il Prof. Rossi, anche grazie alla qualità e alla quantità delle sue relazioni, nel 2006 abbia dato un importante contributo al calcio italiano in un momento delicato ma ritengo anche che abbia commesso, come tutti, qualche errore, tra cui l'assegnazione dello scudetto all'Inter. Sono disponibile ad un sereno confronto con il Prof. Rossi in qualsiasi sede".