Il giudice sportivo Gerardo Mastrandrea non si è espresso sul caso Bakayoko-Kessie, certificando tramite il comunicato ufficiale di oggi che la prova tv non poteva essere richiesta per il caso in questione e rimandando ogni possibile decisione alla FIGC.

Una scelta spiegata nel comunicato, ma che non ha comunque fermato e non fermerà il procuratore federale Giuseppe Pecoraro, che, tramite l'Ansa, ha fatto sapere che proseguirà nell'opera di indagine sul caso in questione.

Pecoraro ha infatti confermato che la Procura Federale, dopo la decisione del Giudice Sportivo, aprirà immediatamente un'indagine sul comportamento dei due giocatori del Milan, che hanno mostrato ed esibito a fine gara la maglia del difensore della Lazio Francesco Acerbi.