68
Un vero e proprio caos intorno a Keita Baldé. Dopo il botta e risposta tra Igli Tare, direttore sportivo della Lazio, e Roberto Calenda, agente del giocatore, e le parole di Claudio Lotito ("Chi fa il furbo con me si fa male"), il presidente biancoceleste è tornato sulla vicenda quest'oggi. "Marotta mi ha chiesto scusa - le parole riportate dal Messaggero - , dicendomi che non c'entra nulla con i rifiuti di Keita".

IL PUNTO - L'attaccante della Lazio non rinnoverà il contratto in scadenza 2018 coi biancocelesti e, complice anche la grande stagione disputata, con 16 gol segnati, sta attirando le attenzioni di tanti club, tra Italia ed estero. In particolare, in Serie A, sono il Milan e la stessa Juventus a darsi battaglia, coi rossoneri che hanno trovato una bozza d'intesa col club di Lotito, ma non hanno invece quella col giocatore. Keita, fin qui, ha rifiutato tutte le offerte e aspetta la Juve. Che, dal canto suo, non ha alcuna intenzione di spendere gli oltre 30 milioni di euro che chiede la Lazio per un giocatore in scadenza tra un anno.