Bergamo, punto di non ritorno. Da qui cala definitivamente il sipario su un futuro di Francesco Totti alla Roma, quasi strano e assurdo a dirsi dopo una vita passata in giallorosso. Ma è proprio così. Perché la lita confermata tra il capitano e Luciano Spalletti, passata da parole forti a momenti di altissima tensione con diverse persone a interporsi tra i due per separarli, segna una rottura non sanabile tra due protagonisti che non troveranno un punto d’incontro. Tanto da costringere la società a una decisione praticamente già presa sul destino di Francesco, pronto a salutare la maglia che è stata sua seconda pelle.

NIENTE RINNOVO – La Roma, a meno di clamorosi ribaltoni assolutamente non previsti, ha intenzione di non rinnovare il contratto di Totti. Il presidente Pallotta ha sposato la linea di Luciano Spalletti, il suo progetto, le sue idee ben consapevole di andare incontro a un possibile caso diplomatico col capitano ancor prima che tutto esplodesse pubblicamente. E così anche in queste ore difficili dalla dirigenza è filtrata la volontà di non procedere al rinnovo, ormai con Totti si è arrivati a un punto definitivo che prevederà un saluto a fine stagione. Con quel contratto a scadenza che rimarrà tale, nonostante la disponibilità data mesi fa da Francesco a rinnovare anche a cifre molto più basse, prima che Spalletti diventasse il problema della sua annata.

MLS IN AGGUATO – E adesso, Francesco che fa? Smette o cerca una nuova avventura dopo una vita in giallorosso? Totti è pensieroso, si prenderà il suo tempo, non ha fretta e ci tiene a uscire pulito dalla questione che lo riguarda per amore della Roma, della maglia, della città. E del rispetto che pretende comprensibilmente di fronte alle ultime parole di Spalletti. Ma le offerte non gli mancano: un club dell’MLS americana ha già fatto pervenire a Totti una potenziale proposta, Francesco per il momento ha archiviato ogni discorso e vuole rifletterci con calma. Anche perché le proposte saranno continue. Lui, Totti, vuole essere sicuro e convinto di quello che farà: proseguire con Spalletti ad oggi è pura utopia. Strano destino nato in uno spogliatoio di Bergamo. Diventerà il punto di non ritorno di una storia d’amore che poteva finire meglio.

Voi da che parte state? Con Totti o con Spalletti? Fatecelo sapere su VivoPerLei, CLICCANDO QUI: pubblicheremo gli articoli più interessanti sull'homepage di calciomercato.com!

Fabrizio Romano