Oggi è arrivata la notizia dell'addio definitivo di Antonio Cassano al calcio. Domani sera Le Iene trasmetteranno l'ultima intervista di FantAntonio: eccone qualche anticipazione.

Iene: Meglio il calcio nel ‘99 o adesso?

Cassano: Quello del ‘99 tutta la vita. Adesso sono tutte schiappe. Una massa di pippe.

Iene: Ma come?

Cassano: Togli la Juve in Serie A e Higuain che gioca nel Milan, trovami un campione.

Iene: Icardi?

Cassano: Goleador.

Iene: Hai mai fatto a botte?

Cassano: Quando ero bambino sì.

Iene: Ma è vero che le hai prese da Stramaccioni?

Cassano: [ride, ndr] Gli piacerebbe.

Iene: Si era parlato di botte negli spogliatoi e che lui te le aveva date…

Cassano: No, ci siamo solo spintonati e basta.

Iene: Cosa pensi di Capello?

Cassano: Il più grande allenatore che abbia avuto.

Iene: Di Galliani?

Cassano: Il dirigente più forte degli ultimi 30 anni in Serie A.

Iene: Di Totti?

Cassano: Calciatore più forte italiano della storia insieme a Baggio e Maldini.   
Iene: Il peggior allenatore che hai incontrato?

Cassano: Stramaccioni.

Iene: I tre calciatori più scarsi con cui hai giocato?

Cassano: Una valanga, non lo so. Eh non posso dirlo, poverini dai.

Iene: Cosa ne pensi della Juve?

Cassano: È la squadra più forte in assoluto in Italia e una delle migliori in Europa.

Iene: Ci giocheresti adesso?

Cassano: A 36 anni vado in retromarcia, come faccio?

Iene: Però se ti proponessero un contratto ci giocheresti?

Cassano: No, la Juve non è per me. Dopo tre giorni mi caccerebbero. Primo giorno la firma, secondo giorno l’allenamento, terzo giorno la rescissione.

Iene: Cosa ne pensi della Nazionale che non si è qualificata al Mondiale?

Cassano: È la cosa giusta. Non è una squadra decente.

Iene: Ma per colpa dei giocatori? Comunque il livello tecnico non era abbastanza alto?

Cassano: Assolutamente è colpa dei giocatori. Anche Guardiola, che è il migliore allenatore al mondo, non può fare miracoli senza giocatori. Chi vince sono sempre i calciatori, chi perde sono gli allenatori.

Iene: Mancini è l’uomo giusto?

Cassano: È l’uomo giusto con una grande squadra. Sarà l’uomo giusto con una squadra normalissima? Bah, ne dubito.

Iene: Lui ti piace come allenatore?

Cassano: Top, sì.