Commenta per primo

Grande vittoria della Lazio contro il Catania, sconfitto per 4-1 al 'Massimino'. Tra i rossazzurri rientra Capuano e Simeone conferma il 4-2-3-1, mentre Reja tiene inizialmente fuori Zarate. La partita vede un'iniziale fase di studio molto equilibrata, ma la Lazio passa al 40' con Hernanes, che permette agli ospiti di rientrare in vantaggio negli spogliatoi. Ad inizio ripreso il Catania rientra subito determinato e perviene al pareggio dopo pochi secondi grazie a Schelotto. A quel punto il Catania prova ad attaccare ma si sbilancia e al 56' subisce il goal dell'1-2 siglato da Mauri. Il Catania barcolla e non riesce più a ritrovare le fila del gioco, e così subisce pure il 3-1 ad opera di Floccari al 78'. Chiude i conti all'89' Zarate con una punizione che permette alla Lazio di consolidare il quarto posto, mentre il Catania resta a 36 punti mantenendo 4 lunghezze sulla Sampdoria.

CATANIA

Il centrocampista rossazzurro, Ezequiel Schelotto: 'Sono molto contento del mio primo goal con la maglia del Catania, che dedico alla mia famiglia. Abbiamo  sbagliato completamente partita ma non credo che dipenda dalle motivazioni, perché quando entriamo in campo mettiamo sempre spirito e anima. Mancano ancora cinque giornate alla fine del campionato e abbiamo tutto il tempo per salvarci tranquillamente'. 

LAZIO

Il centrocampista biancoceleste, Cristian Ledesma: 'Abbiamo conquistato una vittoria importantissima su un campo molto difficile. Il Catania è una squadra molto forte, ma noi siamo venuti qui molto determinati con la ferma intenzione di conservare il quarto posto. Il successo di oggi ci permette di guadagnare punti sulle inseguitrici, ma non abbiamo ancora fatto nulla. Se vogliamo andare in Champions League dobbiamo continuare a giocare con questo spirito'.