42
Hans Joachim Watzke, CEO del Borussia Dortmund, ha parlato a Pianetamilan.it, raccontando la trattativa tra i rossoneri e i tedeschi per (ri)portare a Milano Pierre-Emerick Aubameyang nell'estate del 2017: "Il Milan voleva acquistarlo, ma Aubameyang alla fine è rimasto perché le prospettive per il giocatore erano decisamente migliori al Borussia Dortmund. Noi siamo una squadra che gioca la Champions League da tanti anni. E che io sappia il Milan non la fa da tanto tempo e nel 2017 non la giocò. Aubameyang poi aveva un contratto lunghissimo e noi non volevamo cederlo. I nostri giocatori se proprio decidono di lasciare il Borussia Dortmund, lo fanno per andare nelle squadre più importanti al mondo come il Barcellona, il Real Madrid, il Manchester United. E il Bayern Monaco ovviamente. Squadre che giocano in Champions League e che sono di un’altra categoria. E il Milan da anni ormai non fa più parte dei top club europei. Per Auba sarebbe stato un passo indietro".