725
La Juventus non va oltre il 2-2 al Wanda Metropolitano contro l’Atletico Madrid, nella prima uscita stagionale in Champions League. Dopo un primo tempo equilibrato, la squadra di Sarri impone il proprio gioco nella ripresa e va in vantaggio per 2-0, prima della rimonta dei Colchoneros. La Juve si porta avanti con Cuadrado prima e Matuidi poi, ma la squadra di Simeone non molla e trova il pari con Savic e Hector Herrera. Nel prossimo turno i bianconeri affronteranno il Bayer Leverkusen all’Allianz Stadium mentre l’Atletico sfiderà la Lokomotiv Mosca, vincente stasera in Germania.

Il primo tempo è equilibratissimo e termina 0-0. La prima occasione è dell’Atletico Madrid, con Joao Felix che dopo una bella percussione calcia di punta, ma Szczesny devia in corner. Ci prova ancora il portoghese, ma il portiere polacco risponde presente. Ronaldo prova a calciare dalla lunga distanza, ma Oblak neutralizza il tiro. Al 33’ CR7 ci prova con un’azione personale a sinistra, ma Khedira e Cuadrado non arrivano sul cross in area. Pjanic al 35’ ci prova da fuori area col destro, ma il tiro viene deviato in corner da Gimenez. 

Inizio di secondo tempo che vede la Juve passare in vantaggio. Lancio lungo di Bonucci, Higuain porta palla in profondità e trova Cuadrado sul lato opposto, il colombiano controlla in area e col sinistro batte Oblak sul secondo palo. Una rete meravigliosa dell’esterno d’attacco bianconero, schierato a sorpresa al posto di Bernardeschi sulla corsia destra. Al 66’ arriva il raddoppio: Cristiano Ronaldo serve Alex Sandro a sinistra che crossa, Matuidi si inserisce e di testa batte Oblak per il 2-0. Splendida azione corale della squadra di Sarri. La risposta dell’Atletico Madrid è immediata: sponda aerea di Gimenez e Savic si fa trovare pronto da pochi passi, è l’1-2 dei Colchoneros. Al 73’, la Juve ha la chance del 3-1: contropiede rapido dei bianconeri con Khedira che serve Higuain, l’argentino al posto di servire Ronaldo smarcato sul palo opposto calcia a rete: respinge Oblak. Matuidi calcia sulla respinta, ma il tiro viene murato. Al 79’ è il momento di Dybala, che subentra al posto di Higuain nel ruolo di centravanti. Errore in uscita di Danilo, Vitolo calcia col destro da fuori area: Szczesny smanaccia in calcio d’angolo. Al 90’, il pareggio dell’Atletico Madrid. Corner di Trippier a centro area, stacco di Herrera che anticipa Gimenez e Matuidi e batte Szczesny per il pareggio dei padroni di casa. Al 94’, Ronaldo semina il panico tra i difensori dell’Atletico e calcia a colpo sicuro sul secondo palo, ma non trova il 3-2 per un soffio. Finisce 2-2, con la Juve che si fa rimontare il doppio vantaggio.

A FINE PARTITA RESTA SU CALCIOMERCATO.COM PER LEGGERE L'APPROFONDIMENTO DI ALBERTO POLVEROSI PER 100ESIMO MINUTO.