Commenta per primo

La due giorni di Champions League ha fatto salire alle luci della ribalta tre giocatori non abituati a stare sotto i riflettori. Il portoghese Cadù e lo statunitense Edu sono stati protagonisti nel bene e nel male, segnando un gol ed un'autorete a testa in Bayern-Cluj e Rangers-Valencia.

Al Camp Nou è andata peggio al brasiliano Santin del Copenhagen che, prima di sbagliare un gol di testa a porta vuota, lanciato tutto solo verso la porta del Barcellona si è fermato pensando di essere in fuorigioco. Peccato che il guardalinee non aveva alzato la bandierina...
C.G.