70
Un brutto episodio ha visto coinvolto, nei giorni scorsi, Danny Drinkwater, centrocampista del Burnley in prestito dal Chelsea. Secondo quanto riporta il Sun, infatti, il giocatore è stato espulso da un locale prima di essere attaccato da una banda di sei persone, che lo hanno ferito a sangue. Tutta colpa di una donna, compagna di Kgosi Ntlhe, giocatore dello Scunthorpe United, che avrebbe chiesto proprio a Drinkwater di lasciare in pace la fidanzata, importunata nel corso di tutta la serata.

Assalito da una banda di sei uomini, il centrocampista è stato scagliato a terra, ricevendo calci e salti sulla caviglia. "Sapevano che era un giocatore di Premier, c'era sangue dappertutto" racconta un testimone. 

Il giocatore, ubriaco per stessa ammissione di un amico, ha rimediato un infortunio alla caviglia, un occhio nero, un taglio alla guancia e problemi a spalle e braccia: acciacchi che lo terranno lontano dai campi per un mese. "Era concentrato sull'avventura al Burnley, sa che ora le persone lo metteranno in dubbio" racconta un amico. "E' devastato, le sue ferite sembravano un disastro".