Quando si sbaglia, bisogna ammettere l'errore e - se fosse stato offeso qualcuno - chiedere scusa.

È capitato che, dopo la semifinale di campionato vinta nei confronti dei loro pari età napoletani con un rotondo 3-0, i ragazzini della Juventus Under 15 si siano lasciati andare nello spogliatoio ad un festeggiamento un tantino sopra le righe: per dileggiare i coetanei del Napoli appena sconfitti , hanno ripreso il coro "abbiamo un sogno nel cuore", intonato spesso da tifosi partenopei e componenti della prima squadra durante la stagione, e ci hanno aggiunto un bel "lavati con il sapone". 

Non appena alla Juventus sono venuti a conoscenza dell'accaduto, la società ha avviato una propria indagine interna, dopodiché sono scattati i provvedimenti disciplinari.

A Napoli, per la cronaca, c'è invece un sindaco che non si fa nessuno scrupolo nell'autorizzare l'esercizio commerciale a dei bar che espongono l'insegna "Juve Merda". E l'Inter che fa sul caso Karamoh? Nulla...

LEGGI TUTTO SU ILBIANCONERO.COM