5
Una rivoluzione blu. A fine stagione Mourinho ha tutta l'intenzione di rivoltare come un calzino il Chelsea. Il primo segnale, forte, concreto, è arrivato dalle parole pronunciate ai media dopo il pareggio contro il Galatasaray nell'andata degli ottavi di finale di Champions League: "Noi abbiamo qualche giocatore fantastico ma che sta giocando la sua ultima stagione e molti giovani forti alla loro prima esperienza". Il tempo della ricoscenza è finito, buona parte della vecchia guardia verrà messa alla porta. Andranno via Cole, Terry, Lampard e, con ogni probabilità Cech, il cui posto verrà presto dal belga paratutto Courtois, di ritorno dal prestito all'Atletico Madrid. Con loro in uscita anche Fernando Torres ed Eto'o, per cui potrebbe esserci un clamoroso ritorno all'Inter.

CHELSEA CARTOON - Dei cinque giocatori che appariranno nella serie tv americana Simpson (grazie ad un accordo con la Twentieth Century Fox Consumer Products) solo Hazard, al momento è sicuro del posto. Torres vorrebbe tornare all'Atletico Madrid, Terry e Lampard hanno la MLS nel mirino, Cech cerca un nuova squadra così come Eto'o per il quale non si è spenta la polemica sull'età.
SARA' ADDIO -  Il camerunese non l'ha presa bene e quanto dichiarato ieri sera a L'Equipe non ha chiuso il caso: "Ci vuole molto di più per farmi arrabbiare. Io sono Samuel Eto'o e per fortuna continuo a segnare a 35-36 anni, giusto? Ho fatto tre gol al Manchester United e penso che da molto tempo non capitava a un giocatore del Chelsea, io ci sono riuscito a 36-37 anni. Rimango Samuel Eto'o , resterò al mio posto e non risponderò. Sono qui soprattutto grazie a Mourinho, poi nella vita succedono delle cose che bisogna affrontare, ma non posso creare un problema dentro lo spogliatoio dicendo tutto quello che penso, voglio andare il più lontano possibile in questa competizione e serve serenità. Non sono più giovane".