Commenta per primo
Uscito ammaccato dal Mondiale, come tutta la Nazionale, Giorgio Chiellini chiede un pò di tempo per aggiustarsi l'anima e pure il fisico, perchè a fine stagione c'è arrivato spremuto. Giudizi sulla squadra in via di assemblaggio, invece, non ne dà, troppi pezzi mancano ancora: "La Juve è un cantiere aperto, apertissimo". Però già gli piace il nuovo compagno di scrivania, Leonardo Bonucci: "E' forte deve crescere ma è bravo. Un regista difensivo". Chiaro, per formare la diga davanti a Buffon, dovrà restare Chiellini, che qualche richiamo dall'estero l'ha ricevuto. A occhio non andrebbe a Manchester, pure perchè la città non è decisamente il massimo. "Resto" dice, anche se quando si parla di Madrid il tono è diverso rispetto alla nebbiosa Inghilterra. "Mourinho non sta due anni senza vincere nulla - attacca Chiellini - e mi sembra che abbia già le idee chiare. Ho dato un'occhiata alla lista degli acquisti che vuole fare il Real Madrid e non c'è un attaccante". Magari nella lista dello shopping merengues c'è pure il nome di Chiellini. Di certo il suo agente Davide Lippi è stato a Madrid, e più di una volta ha punzecchiato la nuova dirigenza bianconera, per il rinnovo del contratto al difensore.