578
Prosegue anche nella stagione 2020-2021 l’appuntamento della nostra rubrica SOS Arbitri con Massimo Chiesa. L'ex arbitro internazionale, in esclusiva ai microfoni di Calciomercato.com, mette sotto la lente d'ingrandimento i principali casi da moviola di ciascuna giornata di Serie A, gli aspetti positivi (ove vi siano) e assegna i voti agli arbitri del massimo campionato italiano. Di seguito il riepilogo degli episodi contestati della 16a giornata di Serie A:


VOTI E GIUDIZI AGLI ARBITRI della 16a giornata (SENZA L’AUSILIO DEL VAR):

Atalanta-Parma
: Sacchi 6 (Var Guida). “Direzione senza sbavature”.

Bologna-Udinese: Ayroldi 5,5 (Var Mazzoleni). “Corretta la seconda ammonizione a Svanberg che a inizio secondo tempo gli costa il rosso per il fallo ai danni di Nestorovski. Non convincono, invece, altri provvedimenti disciplinari presi”.

Cagliari-Benevento: Abbattista 4,5 (Var Calvarese). “Direzione di gara da dimenticare. Restano dubbi sul gol annullato al Cagliari dopo 2’: Pavoletti anticipa Montipò e di testa colpisce il pallone che finisce in rete, ma Abbattista fischia il fallo dell’attaccante sardo sul portiere. Decisione al limite. Al 12’ rigore prima assegnato e poi tolto al Benevento dopo la chiamata del Var Calvarese: Cragno in uscita bassa tocca prima il pallone e poi Lapadula. Un’altra decisione al limite. All’85’ Nandez si fa espellere dall’arbitro e rischia una lunga squalifica ora. Ammonito dopo un battibecco con Caprari (anche lui sanzionato), il centrocampista del Cagliari protesta a lungo applaudendo l’arbitro. Non felice, in seguito pronuncia qualcosa che porta il direttore di gara a estrarre il cartellino rosso (diretto). Dopo il provvedimento, Nandez protesta ancora e dà due pacche sulla spalla dell’arbitro Abbattista. Un gesto che può costargli anche 3 o 4 giornate di stop”.

Crotone-Roma: Piccinini 6 (Var Pairetto). “Corretto assegnare il rigore in favore della Roma: Golemic colpisce Mayoral che era davanti a lui”.

Lazio-Fiorentina: Abisso 6 (Var Maresca). “Giusto l’annullamento del Var del 2-0 di Immobile nel primo tempo: sull’assist di Luis Alberto parte leggermente davanti a Quarta. All’87’ su cross dalla destra Vlahovic colpisce la palla di tacco, ma dopo essere stato sbilanciato da un’evidente trattenuta di Hoedt: penalty corretto con conseguente giallo al difensore”.
Milan-Juventus: Irrati 4,5 (Var Orsato). “Partita da dimenticare per Irrati. Sul gol di Calabria, le proteste della Juventus sono giustificate: a inizio azione, Calhanoglu entra su Rabiot con l’anca. Il contatto non è spalla-spalla, è falloso ed era da sanzionare. Il Var Orsato non interviene, lascia il giudizio del campo e di Irrati che era vicino all’azione. Il gol a nostro avviso era da annullare. Al 70’, un altro errore grave nella direzione della partita: manca il rosso a Bentancur che - già ammonito - entra in scivolata in netto ritardo su Castillejo. Irrati dà il vantaggio, ma poi inspiegabilmente non ammonisce lo juventino (il Var non può intervenire sulla somma di ammonizioni). Al 93’, infine, manca un rigore netto per il Milan: la gamba di Rabiot in area colpisce il ginocchio di Brahim Diaz che cade a terra”.

Napoli-Spezia: Mariani 6 (Var Banti). “Al 66’ Fabian Ruiz tocca con il ginocchio da dietro Pobega nell’area del Napoli: corretto il rigore assegnato allo Spezia. Al 77’ arriva il secondo giallo a Ismajli, che appoggia il gomito sul collo di Petagna: è sicuramente fallo anche se l’espulsione è un po’ severa a nostro avviso”.

Sampdoria-Inter: Valeri 6,5 (Var Chiffi). “Grande lavoro per l’arbitro e il Var in Sampdoria-Inter. Giusto concedere il rigore ai nerazzurri: il braccio di Thorsby è largo e il tocco nella sua area c’è. Al 17’, Valeri concede il rigore alla Samp per un mani di Lautaro sul tiro di Jankto, ma dopo aver visto le immagini concede la punizione: decisione corretta, era fuori area. Giusto in seguito concedere il rigore ai blucerchiati: Tonelli salta di testa, Barella ha la mano alta e intercetta il pallone. Rigore corretto e giallo per il giocatore che più tardi rischia l’espulsione: dopo il giallo a De Vrij dice a Valeri a muso duro “fai il fenomeno”. Oriali entra in campo per calmarlo e si becca l’ammonizione, Barella viene richiamato e “graziato” dall’arbitro”.

Sassuolo-Genoa: Fabbri 6,5 (Var Nasca). “Convince la gestione della partita e dei provvedimenti disciplinari”.

Torino-Verona: Di Bello 6 (Var Di Paolo). “Gestisce bene i momenti della gara e anche i cartellini”.