273
Prosegue anche nella stagione 2019-2020 l’appuntamento della nostra rubrica SOS Arbitri con Massimo Chiesa. L'ex arbitro internazionale, in esclusiva ai microfoni di Calciomercato.com, mette sotto la lente d'ingrandimento i principali casi da moviola di ciascuna giornata di Serie A, gli aspetti positivi (ove vi siano) e assegna i voti agli arbitri del massimo campionato italiano. Di seguito il riepilogo degli episodi contestati nella ventesima giornata di Serie A:



VOTI E GIUDIZI AGLI ARBITRI della ventesima giornata (SENZA L’AUSILIO DEL VAR):

Atalanta-Spal: La Penna 6,5 (Var Doveri). 
Bologna-Verona: Ayroldi 5 (Var Mazzoleni). "Al 47’ il debuttante Ayroldi concede un rigore ai rossoblù ed espelle Dawidowicz: il veronese protesta, giustamente. Dopo aver rivisto l'episodio al Var, l’arbitro vede che la palla su tocco di Santander impatta sul petto dell’avversario e il tutto avviene fuori area. Ayroldi in questo caso è stato salvato dal Var: sarebbe stato un errore grave".​
Brescia-Cagliari: Giua 6,5 (Var Banti). "Dimostra personalità quando espelle Balotelli. All’81’, infatti, gamba altissima e pericolosa dell'attaccante del Brescia: scatta il giallo e l’attaccante si infuria, mandando a quel paese con gesti e parole l’arbitro che non ha scelta​ ed estrae il rosso".
Genoa-Roma: Maresca 6 (Var Rocchi).
Juventus-Parma: Di Bello 6 (Var Valeri). "Al 29’ la palla colpita da Matuidi tocca l’arbitro Di Bello, che lascia giocare salvo poi interrompere l'azione e fermare sulla giocata di Dybala già lanciato a rete. Decisione corretta, le nuove regole impongono lo stop se la palla tocca l’arbitro​. Doveva mostrare meno incertezza nel fischio".
Lazio-Sampdoria: Chiffi 6,5 (Var Manganiello). "Inevitabile l'espulsione di Chabot".
Lecce-Inter: Giacomelli 5 (Var Guida). "Giornata no per Giacomelli. Inizia positivamente il suo pomeriggio, con il gol annullato a Lukaku per fallo in attacco su Dell’Orco col braccio largo. Un minuto dopo, però, manca un rosso a Donati per un'entrataccia dura e pericolosa ai danni di Barella. Il Var Guida lo manda giustamente al monitor per rivedere l'intervento, ma l’arbitro non cambia idea e sbaglia: era da rosso diretto. Sbagliato, infine, il rigore dato al Lecce al 48’ per mani inesistente di Sensi. Questa volta dopo aver rivisto l'episodio, Giacomelli toglie il rigore ai padroni di casa".​
Milan-Udinese: Pairetto 6 (Var Calvarese). "L'arbitro legge bene tre episodi chiave: al 7’ sul gol dell’Udinese l’assistente De Meo sbandiera il fallo di Donnarumma su Lasagna, lui dà correttamente il vantaggio, poi segna Larsen. Perla arbitrale in questo frangente dell'arbitro Pairetto. Al 23’ il Milan chiama un mani in area di Troost-Ekong, per l'arbitro è spalla e il Var conferma il non rigore. Al 52’ su tiro di Ibra ancora giusto non dare rigore per mani: Becao è colpito al fianco e Troost Ekong ha le braccia chiuse".​
Napoli-Fiorentina: Pasqua 6 (Var Fabbri). "Direzione di gara corretta dell'arbitro, resta qualche dubbio sul fallo di mano di Allan nel primo tempo: Pasqua viene richiamato dal Var e non assegna il calcio di rigore per la Fiorentina. Decisione al limite". 
Sassuolo-Torino: Massa 6,5 (Var Nasca). "Gara diretta senza sbavature dall'arbitro Massa, che valuta bene tutti gli episodi".