273
Prosegue anche nella stagione 2019-2020 l’appuntamento della nostra rubrica SOS Arbitri con Massimo Chiesa. L'ex arbitro internazionale, in esclusiva ai microfoni di Calciomercato.com, mette sotto la lente d'ingrandimento i principali casi da moviola di ciascuna giornata di Serie A, gli aspetti positivi (ove vi siano) e assegna i voti agli arbitri del massimo campionato italiano. Di seguito il riepilogo degli episodi contestati nella ventiquattresima giornata di Serie A:



VOTI E GIUDIZI AGLI ARBITRI della ventiquattresima giornata (SENZA L’AUSILIO DEL VAR):

Atalanta-Roma: Orsato 6 (Var Maresca). 

Bologna-Genoa: Massa 6 (Var Nasca). "Rosso sacrosanto a Schouten, ma come ha fatto un arbitro come Massa a non espellere subito il centrocampista? Deve ringraziare il Var, lo aveva solo ammonito. Corretto anche il rosso a Denswil per doppia ammonizione".

Cagliari-Napoli: Doveri 6,5 (Var Calvarese). "Gara gestita molto bene dall'arbitro, impeccabile nelle sue decisioni".
Juventus-Brescia: Chiffi 5 (Var Giacomelli). "Manca un chiaro giallo per Cuadrado, per un intervento duro su Bisoli: il colombiano non affonda mai il piede ma l’ammonizione sarebbe stata giusta. Corretti i due cartellini per Ayé in 195”: stende in ritardo Danilo, frana su Ramsey al limite dell’area (da quel fallo nasce l’1-0 di Dybala su punizione)".

Lazio-Inter: Rocchi 6,5 (Var Mazzoleni). "Gara diretta molto bene dall'arbitro Rocchi. Il rigore da cui nasce l'1-1 della Lazio c'è, è evidente e non scaturisce da un contatto leggero, anzi: De Vrij spinge Immobile - pronto a calciare a rete con Padelli fuori dalla porta - con le due braccia sulla schiena. La spinta (comportamento sleale) ha interrotto una chiara occasione da gol e dunque sarebbe stato da cartellino rosso e non giallo per il difensore dell'Inter. La tripla sanzione (rigore, rosso diretto e conseguente squalifica) è stata infatti abolita solo quando un calciatore cerca di intervenire sul pallone in modo leale. E non è questo il caso. Impeccabile Rocchi quando non assegna il rigore per un contatto fra Luiz Felipe e Young nell'area della Lazio: il difensore tocca il pallone, il contatto che ne scaturisce è minimo e non tale da giustificare quel tipo di caduta. Partita arbitrata bene dall'arbitro, poteva esplodere da un momento all'altro invece la tiene in pugno senza problemi".

Lecce-Spal: Guida 6 (Var Valeri). 

Sampdoria-Fiorentina: Irrati 4,5 (Var Aureliano). "L’arbitro viene salvato dal Var. È larghissimo il braccio di Ramirez che colpisce il pallone in area: Irrati non fischia, poi viene richiamato dal Var e assegna il calcio di rigore per la Fiorentina. Perché non ammonisce il giocatore della Sampdoria? Ramirez poi protesta anche e viene ammonito in seguito per un fallo. Sarebbe stato da doppio giallo e conseguente rosso. Salvato dal Var anche sulla gomitata di Murru sulla faccia di Pezzella, persa da Irrati: giusto il rigore e il secondo giallo per il terzino della Samp. Corretta la doppia ammonizione a Badelj”.

Sassuolo-Parma: Mariani 6 (Var Pairetto).

Udinese-Verona: Abbattista 6 (Var Di Paolo). ​"Gol annullato a De Paul, prima del tap-in c’era la posizione di fuorigioco di Lasagna".