Commenta per primo

 

In seguito al comunicato ufficiale della Procura Federale emanato in data odierna che rende noti i nomi di società e giocatori deferiti nell'ambito dell'inchiesta sul calcio scommesse, l'A.C. ChievoVerona, deferita per responsabilità oggettiva, tiene a precisare e spiegare ai suoi sostenitori i motivi di tale deferimento. La società, infatti, è stata deferita per responsabilità oggettiva di Stefano Bettarini, tesserato dal club gialloblù nel 2010 e accusato di mancanza di lealtà sportiva per aver scommesso, da quanto si legge nelle pagine del documento, su due partite (Atalanta-Piacenza e Inter-Lecce).
L'A.C. ChievoVerona precisa che l'ex difensore della Sampdoria era stato tesserato nell'ottobre 2010 per una possibile futura operazione promozionale a livello di immagine che prevedeva, tra le varie idee, l'utilizzo di Bettarini in qualche finale di partita o altre attività. Un progetto, comunque, che è rimasto teorico, senza un riscontro oggettivo.